Next Stop : staffetta d’arte


2C5598B1-1E9A-4E4A-8F2C-EB592C5854C9

Nella splendida cornice veneziana di Palazzo Zenobio sotto la direzione artistica del Dott. Angelo Bacci e dei curatori Annarita Boccolini e Loredana Trestin, si ha la possibilità di perdersi tra collettive e bipersonali che abbracciano e intrecciano contenuti, emozioni, forme, nuove e innovative. Un percorso quello presentato, che riporta l’arte figurativa dentro ad una Biennale contemporanea che è altresì la perfetta sintesi di alienazione concettuale nella quale l’uomo moderno vive.

Next Stop è un ritorno alla poesia emozionale dell’arte, un cammino che s’intreccia alla denuncia per niente velata del padiglione Cuba- Arte.

Questa moderna “Staffetta d’arte” è un vero e proprio organismo, composto di emozioni colorate e diverse. Il non presentarsi con un tema proprio è stato forse, il modo più semplice per lasciare libertà agli artisti partecipanti, ma soprattutto è stata un’occasione di dialogo diretto con noi, attraverso le forme del loro lavoro.

Interessante ancora è la ricerca emozionale e in questo caso, mai banale, che l’opera dona. L’artista creatore di questo microcosmo scompare, lasciando finalmente libera l’opera dal limite dei desideri espressivi dell’ideatore. Qui é lo spettatore che deve filtrare il mondo attraverso la sua personalissima visione e aggiungere o togliere qualcosa a quello che sta osservando.

Una particolare menzione va alla Galleria Divulgarti curata da Loredana Trestin e al Cerchio Cromatico di Mauro Dell’Aira e alla Dott.ssa Mattea Micello. Altra menzione di merito va riconosciuta allo spazio Cuba Arte, che mette in scena, non più l’emozionalità universale del singolo artista, ma l’orgoglio e il riscatto di una nazione. Un paese Cuba, da troppo tempo considerato come nemico del mondo da parte di quei poteri che non hanno lasciato altro che macerie dietro al loro passaggio.

Quello che i curatori David Mateo e Suzette Rodrìguez portano alla nostra attenzione è un vero e proprio grido di rinascita in cui non esiste più una richiesta d’aiuto, ma la semplice volontà degli artisti cubani di contaminarsi con il mondo.

Dott. Christian Humouda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...